Tag Archives: chiesa in uscita

Di qui l’impegno a far sorgere e vivere comunità cristiane che facciano della loro esperienza del Dio trinitario il centro del proprio esistere. L’obiettivo di tale investimento è la formazione e l’assunzione del pensiero di Cristo (1Cor 2,16), secondo la bella espressione di San Massimo il Confessore: «Pensare secondo Cristo e pensare Cristo attraverso tutte le cose». In questo senso la comunicazione della fede deve necessariamente fondersi in modo vitale con l’esperienza celebrativa e con quella caritativa, e valorizzare i passaggi di vita delle persone, in una prospettiva pastorale attenta a mantenere il carattere popolare dell’esperienza ecclesiale.
Tale dinamismo caratterizza – secondo le parole del Papa – una Chiesa «in uscita», rendendola «comunità di discepoli missionari che prendono l’iniziativa, che si coinvolgono, che accompagnano, che fruttificano e festeggiano»; la comunità evangelizzatrice, preceduta nell’amore dal Signore, «sa fare il primo passo, sa prendere l’iniziativa senza paura, andare incontro, cercare i lontani e arrivare agli incroci delle strade per invitare gli esclusi. Vive un desiderio inesauribile di offrire misericordia, frutto dell’aver sperimentato l’infinita misericordia del Padre e la sua forza diffusiva».
CONFERENZA EPISCOPALE ITALIANA, Incontriamo Gesù. Orientamenti per l’annuncio e la catechesi in Italia, n 11.15

L’importanza di mantenere il contatto digitale. 10 consigli per i catechisti

Quella del catechista è una figura ministeriale significativa. Perché rinunciare a una presenza, anche se mediata dal digitale, in questi giorni di grande necessità relazionale? Magari in collaborazione con altri formatori, così daricostituire una parte della comunità che educa alla fede. Ecco un utile … Continua L’importanza di mantenere il contatto digitale. 10 consigli per i catechisti »